27 febbraio, 2007

C'est ennuyant. C'est Versailles


Ieri sera ho visto Scene da un matrimonio di Bergman. Un capolavoro. Non ve ne parlo perchè ne ho già discusso a voce con diverse persone e avrei l'impressione di ripetermi. Non vedo perchè annoiarmi.
Oggi alle 18: Marie Antoinette di Sofia Coppola. Mi è irrazionalmente piaciuto troppo. Ho sempre avuto un debole per MA e il modo assolutamente parziale in cui viene rappresentata da Sofia Coppola rispetta esattamente il modo in cui la voglio immaginare anch'io. Tutte le scene apparentemente inutili, vuote, in cui non sembra non succedere nulla sono perfette per Versailles. "C'est ridicule" dice MA a una dama di corte in riferimento all'etichetta troppo stretta. "C'est Versailles" risponde la dama. Perfetto: in quella frase c'è il film. Unica pecca oggettiva è il carattere troppo pacifico, o quantomeno troppo poco capriccioso di MA. Ci voglio credere ma non è possibile. Va bene essere solari e sorridenti ma, per fare un esempio, quando dormi con un roito come Louis XVI e cerchi anche di trombartelo e tu, tra l'altro, sei anche discretamente gnocca e lui non te lo da'... beh, non puoi proprio svegliarti sorridente. Quantomeno riempigli le lenzuola di scoregge.
Questa sera alle 21: Kramer vs. Kramer. Bellissimo. Qui, lo ammetto, ho pianto. L'avevo già visto anni e anni fa ma non lo ricordavo più. KvsK emozionalmente ti stende. Dopo 5 minuti sei dentro alla storia. Odi Meryl, adori Dustin. Vorresti subito fare da baby sitter al bambino per coccolartelo un po'. I personaggi risultano tragicamente umani. Per dire: Scene da un matrimonio è troppo teatrale, troppo ben costruito. Non lascia spazio al superfluo. KvsK invece cresce nelle piccole cose. Di più: in Sdum è la trama che guida i personaggi. Come se, all'inizio di ogni capitolo, Bergman dicesse ai suoi attori: ricordatevi di recitare. KvsK invece è più naturale, la finzione è più autentica. I personaggi sono dentro alla trama.
Notte.

9 commenti:

Madame ha detto...

una curiosità sulla foto del post. sopra alla bicicletta, la scritta cinese recita: vietato parcheggiare bici.

mi piacerebbe potervi dire che l'ho fatta apposta ma anche in questo caso la scoperta è avvenuta a posteriori.

Cri S. ha detto...

Anche a me il film Marie Antoinette è piaciuto tantissimo!!! credo che per l'altra metà dell'universo risulti invece abbastanza incomprensibile: ci vuole una sensibilità squisitamente femminile per apprezzarlo... conosci qualcuno in grado di smentire? un bisou!

ORSON ha detto...

Il film di Sofia Coppola è molto bello.
Ero andato a vederlo assai prevenuto.
Pensavo di andarmene alla prima vista di scarpe da ginnastica e invece, invece mi ha incantato.
Non è un film storico, è un sogno. Così va bene.
Brava anche l'attrice, anche se a volte ricorda troppo Paris Hilton!
Cara Rita,
Su Venezia contra HK ho risposto.
A presto, Tuo Orson

Madame ha detto...

Ciao Cri!

Ale ha detto...

Anche a me e' piaciuto tantissimo Marie Antoniette! Pero' io non faccio testo: sono una fan scatenata della coppia Lady Oscar - Maria Antonietta..adoro quel cartone animato...ecco, nel film mancava giusto Lady Oscar, poi sarebbe stato perfetto!!

Ale ha detto...

Dimenticavo! Settimana scorsa su La7 c'e' stato un fantastico documentario su Maria Antonietta..io, ovviamente, abbracciata alla tv, tanto mi e' piaciuto, me l'ho sono guardato tutto fino a mezzanotte!!

Giulia K. (aka MeiMei) ha detto...

MA solo a me ha fatto arrabbiare quel film? vedi post relativo sul mattatoio

Madame ha detto...

ma de che, ho sentito molti più giudizi negativi che positivi meimei. t'inquiète!!

Madame ha detto...

hai notato? pare che la canzoncina che abbiamo postato non sia stata molto apprezzata dal nostro pubblico