29 aprile, 2007

Manuale di antropologia fantastica

Sono tornata da Hainan venerdì notte e non ho ancora avuto un secondo di tempo per scrivere sul blog. Nell'hotel c'era internet ma non si riusciva ad accedere a blogger e neppure a controllare la posta. Cinque giorni lontana dal web: record. Cmq il viaggio è andato bene. L'isola in realtà non è niente di che: a parte la meravigliosa spiaggia chilometrica di Yalong Bay non c'è nulla di straordinario. O meglio, una cosa c'è, bisogna ammetterlo, e il viaggio merita anche solo per qs: i cinesi in vacanza. Sono magnifici -se non si fa caso agli scatarri in piscina-. Intanto la maggioranza è ossessionata dal sole: dalle donne che fanno il bagno vestite con tanto di scarpe (un costume tipicamente arabo ancor più sconvolgente se si pensa al fatto che qui viene adottato spontaneamente) a quelle che passeggiano con l'ombrellino, effetto villeggiatura di fine ottocento. E non chiedetemi il senso di una vacanza su un'isola tropicale se non vuoi prendere il sole e non resisti in spiaggia oltre i quindici minuti.


Niente male anche le valanghe di famiglie "hawaiane". Inizialmente pensavamo indossassero le divise di qualche resort gestito da gente spiritosa (c'erano anche cinesi che scendevano in spiaggia con la vestaglietta/accappatoio dei vari hotel. come in una casa di cura insomma). Vedendone sparsi un po' ovunque alla fine ci siamo arrese all'evidenza che, sì, c'è proprio poco da fare, in fatto di moda mare questa è la loro idea di à la page.


Il mio soggetto preferito, però, restano le coppiette di innamorati. In particolare quelle che si fanno le foto. Cioè tutte. Perchè, lo dice una maniaca della digitale, questi passano le giornate a fotografare. Sono ossessionati. In particolare le ragazze si prestano a qualunque tipo di posa. Stile calendario di Max, per capirsi. E lo posso anche concepire se lo fai per ridere. Ma quando sei convinta...


Nella foto sopra, comunque, il "modello" è un ragazzo. La vera chicca - purtroppo non si vede- sarebbe il cuore gigante che la fidanzatina ha tracciato nella sabbia intorno al corpo sepolto dell'amato. Uè: qui mica si improvvisa. E il disegno sulla sabbia è un altro must dell'estate 2007. Tenetelo bene a mente.

Per concludere (poi devo assolutamente mettermi a tradurre il mio cv in inglese): domani si sposano Davide e Chiara. Oltre al dispiacere di non poter partecipare si aggiunge quello di non poter sperimentare con loro gli infiniti spunti fotografici raccolti in questi giorni. Comunque auguri ragazzi!

6 commenti:

Marco ha detto...

Bentornata Laura!
I cinesi in vacanza devono essere davvero qualcosa di stupendo!
Un bacio!!!

enrico ha detto...

sto ultimo post sembra un servizio di studioaperto

Madame ha detto...

eheh. è vero. dovevo fotografare qualche tetta in più...

Madame ha detto...

jimmy ma macgyver lo stai guardando?

enrico ha detto...

ti volevo chiamare per ringraziarti a voce ma è praticamente impossibile, non ti sento da 1 mese quasi. cmq si, sto apprezzando da matti, c'è anche l'episodio pilota. straordinario!
domani mattina (martedì 1°maggio) riusciamo a sentirci? sarò su skype.

Madame ha detto...

non lo so, è l'ultimo giorno che c'è qui marta e saremo in giro... i'm sorry! da mercoledi sono assolutamente reperibile invece!