17 ottobre, 2007

La casa dalle finestre che ridono

Due sere fa Simone mi ha fatto vedere questo film pazzesco. Non so se qualcuno di voi ha mai avuto il piacere. Un noir anni '70 un po' sui generis. Immaginatevi di rivedere Shining coi dialoghi della telenovela piemontese e avrete capito cosa intendo. Jimmy tu l'hai visto? Gina? Mi sembra impossibile che nessuno di voi me ne abbia mai parlato prima...

15 commenti:

Re_Fuso ha detto...

Lo danno di continuo di notte sui canali del caro silvio, ma non credevo che valesse la pena di menzionarlo. Dannatamente datato e poi nemmeno troppo bello, almeno secondo me :)

enrico ha detto...

questo mi manca...

eltorodeoro ha detto...

é incredibile che bruno non abbia tutti i torti(qui la scrivo e qui lo nego)non è eccezionale è vero, ma è innegabile che colposca nel segno, fa paura ma paura paura, è uno dei film più inquietanti che abbia mai visto.
e oltretutto Là, oltre ad averlo visto, lo posseggo e te ne ho anche già parlato...

Anonimo ha detto...

film da me apprezzatissimo da anni, acquistato in vhs, visto e rivisto e spesso usato dal gruppo maschietti in gioventu' per proteggere ed abbracciare le "bimbe' durante visioni domestiche.

Ric

Anonimo ha detto...

film da me apprezzatissimo da anni, acquistato in vhs, visto e rivisto e spesso usato dal gruppo maschietti in gioventu' per proteggere ed abbracciare le "bimbe' durante visioni domestiche.

Ric

Marco ha detto...

Gian, mi ricordo ne avevi parlato una domenica sera a Moleto...
Ma ho paura a vederlo da solo...lo guardiamo viSCIni viSCIni???

Alfredo ha detto...

Cara Laura saresti così gentile da spiegarmi come inserire una foto di sfondo al titolo del mio futuro blog? Grazie tante!

Marco ha detto...

Ottima domanda...anche a me interessa la cosa.
Sentiamo...

Madame ha detto...

Allora: per modificare l'intestazione è sufficiente andare in "layout" (tra le opzioni presenti in bacheca), cliccare su "modifica" nello spazio del titolo e caricare un'immagine. Nel mio caso l'immagine è stata posizionata "al posto di titolo e descrizione" ma c'è volendo anche l'opzione "dietro titolo e descrizione" (da usare se volete tenere il titolo di default di blogger).
Per definire esattamente le dimensioni dell'immagine io ho fatto un po' di prove. A voi cmq basta copiare l'immagine della mia intestazione sul vostro desktop e aprirla con photoshop: a quel punto avete tutte le informazioni che vi servono, vi basterà ridimensionare l'immagine in base a quei parametri ed è fatta. Spero di essere stata chiara ma se avete ancora dei dubbi chiedete pure!
Notte.

Alfredo ha detto...

Grazie tante Laura, gentilissima come sempre!

Marco ha detto...

Rezpect!

Madame ha detto...

bu yong xie

Alice ha detto...

Ehiii oggi si commenta!
Allra son qua per rettificare gli ultimi 36 post(s?!)
Dunque:
-dicesi mago un gran bel ragazzo
-la connessione della settimana scorsa non è che non andava, era solo staccato il modem e noi.. non ce ne eravamo accorte...:-/
-Il mio pesciolino Alicio è morto assassinato da qualcuno, si sospetta di Mao. Ma non è colpa mia!!

Madame ha detto...

Alice non diciamo minchiate (cit. Chiara). Accollati le tue responsabilità. Vogliamo parlare del depuratore gigantesco che hai piazzato dentro a una vasca di 20 cm3?
Mao ha solo rubato il mangime del pesce. Rettifico pure io, anche a nome di Annika naturalmente.

Madame ha detto...

Ah, dimenticavo di rispondere al Gian e al Marti. Casa dalle finestre che ridono: ok non è che sia un capolavoro, è un film ipertrash e il mio entusiasmo deriva principalmente dal fatto che adoro in genere le cose trash. Non a caso cito la telenovela piemontese come riferimento. Per questa stessa ragione Jimmy lo devi assolutamente vedere. Detto questo, è vero, fa una paura assurda, non so come ho fatto a guardarlo sdraiata sul divano da sola.
Gian, sul fatto che mi sia dimenticata di averne già parlato con te... beh, il mio nuovo soprannome è Bo (da Bollita), sarà stato pur scelto per qualche ragione, no?