01 ottobre, 2007

Sistemi di sicurezza cinesi

Non ricordo se vi ho detto che un mesetto fa ho comprato una bicicletta. E' veramente carina, fa un po' bici da impiegato cinese (non so perchè ma quando l'ho presa è quello che ho pensato, quindi prendetela per buona). Comunque, essendo molto al di sopra della media delle carcasse che girano per Shanghai, tutti i miei amici, tra l'altro in occasioni differenti, ne hanno predetto il destino con una delle seguenti frasi: "Bella ma tempo un mese si arrugginisce tutta"/"Bella ma te la rubano sicuramente subito". Non che normalmente presti molta attenzione a questo genere di commenti. Senonchè ieri Annika, scendendo giù per prendere la sua bici, per sbaglio, apre la mia... con le chiavi del suo lucchetto.
Considerato che tutte le bici del nostro compound secondo me provengono dallo stesso negozio, e così credo anche quelle dell'isolato, sono giunta sostanzialmente a due conclusioni:
1. la predizione "bella ma te la rubano subito" è molto più realistica del "bella ma tempo un mese si arrugginisce tutta";
2. invece di spendere 45 € di bici bastava comprare un lucchetto da 1 € e usare a random le bici dei vicini di casa. Azz.

5 commenti:

La Famiglia Orchiti ha detto...

Oppure comprare una motosega da 25.

Marco ha detto...

Ciao Lauretta bella!
Che pacco 'sta censura...ti mando un bacio...
P.S.
Adesso in pratica possiedi tutte le biciclette del compuond!| Basta non far girare la voce!
P.P.S.
Potresti avvertire Checco di scrivermi in mail che devo passargli un'informazione importante? Ah, digli se puoi che non si tratta di pornografia! ;) Eh eh eh!
Grazie tesoro...ti bacio...

Ale ha detto...

Che fiuto investigativo hai!!!
Era da un po' che non passavo sul tuo blog (in realta' anche sugli altri) e non sapevo avessi rinnovato il look..mi riferivo all'intestazione (ma si dice cosi'?!) "La' signora di Shanghai"...senza offesa, mi ricorda un po' i 'coppi' (licenza dialettale) del tetto del capannone di mia nonna...

Bacioni

Madame ha detto...

Beh, Ale... niente offesa: quello sono! O meglio, non so cosa di preciso siano i coppi ma il soggetto della fotografia è il bordo di una tettoia contro il cielo grigio. Un'attinenza mi sembra ci sia!

La tua assenza si è fatta sentire! bacio bacio, Mme

Ale ha detto...

Ma dai?! Che occhio, li ho subito riconosciuti! In dialetto, i coppi sono le tegole e i monni sono i mattoni...cosi' la tua cultura e' completa!!