22 dicembre, 2006

Madame Laurette et sa soeur Juliette


Questa foto (by Orson) doveva essere l'inizio di una sequenza spassosissima studiata da me e dalla Meimei per celebrare il nostro incontro dopo tre mesi di separazione. Ma è venuta un po' mossa... Purtroppo Giulia non è capace di stare ferma. E' pazzesca, davvero.
Giusto un rapido aggiornamento sulla giornata odierna. Ho visto Bruno (my boss) a Milano e... tutto molto bene. Un'oretta alla Feltrinelli (finalmente), un bel pranzettino con un Dolcetto d'Alba che mi ha un po' stesa, chiacchiere, il pensiero per Natale (oh: la cipolla di Mao ha avuto un successo clamoroso. Col trash non si sbaglia mai, ormai ne sono convinta. orson, domani arriva anche per te). Infine si è parlato del contratto dell'anno prossimo e... in sostanza non gliene potrebbe fregare di meno che io viva a Shanghai, a Casale o a Roma. Quindi identiche condizioni contrattuali dell'anno scorso. E a febbraio dovrebbe venire a trovarmi in Cina. ça suffit, vado a mangiare qualcosa.

1 commento:

ormone stressato ha detto...

Quegli alberelli di plastica con la lucina ci son pure qua a modena! Ieri serata alcoolica senza francesi all'orizzonte... non ne valeva la pena di bere!!